P & T Formazione, accreditato presso il Ministero delleconomia e delle finanze, presenta per lanno corrente 2 nuove offerte formative di 10 e 20 ore vertenti sul tema della Revisione Legale. Già nella variante breve, dal costo accessibilissimo, vengono esaurientemente esposte tutte le procedure operative necessarie per un’impeccabile prestazione professionale.
Il testo di riferimento adottato è “Revisore Legale” WKI Ipsoa, VIII edizione 2018.


Contatto per informazioni o preventivi  ●

Offerte formative 2018

Revisione Legale e Controllo Qualità
La Revisione Legale nelle Società non quotate e nelle PMI

10 ore/CFU, 2 incontri

Obbligo formativo per revisori legali.

Formazione ai sensi dell’art. 5, comma 6, lett. b) del Decreto Legislativo 27 Gennaio 2010, n. 39 per l'anno 2018.
 

Programma  ●



Napoli
Giovedì 13 e venerdì 14 dicembre 2018, 8:30–13:30

Sala ODCEC di Napoli, Piazza dei Martiri 30


Registrazione partecipanti 8:00

Quota di partecipazione

€ 150,00 + IVA 22% = € 183,00
€ 60,00 + IVA 22% = € 73,20 per gli iscritti A.N.Do.C. di Napoli

Accredito in corso di approvazione dal MEF


Master 20 ore/CFU, 4 incontri

 

 

Programma  ●

Verona
venerdi 21 e 28 settembre, 19 e 26 ottobre 2018

Quattro incontri di 5 ore: 13:00 – 18:00
(Registrazione partecipanti 12:00)

CTC Best Western Hotel Verona
Via Monte Pastello 28
37057 S. Giovanni Lupatoto (VR)

Quota di partecipazione

€ 125,00 + IVA 22% = € 152,50 per gli iscritti ANC di VERONA
ANC Verona – info@ancverona.it – 045 574931 (Florio - Gallo)

€ 300,00 + IVA 22% = € 366,00 per i non iscritti ANC di VERONA

D. Lgs. 231/2001 e MOGC


10 ore, 2 incontri

La responsabilità amministrativa ai sensi del D. Lgs. 231/2001.

Profili normativi e costruzione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo.
 

Destinatari

Avvocati - Dottori commercialisti ed esperti contabili - Consulenti aziendali - Magistrati - Imprese e loro Governances -
Enti pubblici.

 

Programma  ●
 

Chi siamo

P. & T. Formazione  è accreditato presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze al fine di condurre lofferta formativa e didattica, conformemente D. lgsl. 17 luglio 2016 n. 135 - Revisione Legale.
 

●   Dott. Alberto Pesenato, relatore

Revisore Legale, Consulente Area 231/2001, Dottore Commercialista, Pubblicista, ha conseguito la laurea in Economia e Commercio presso l’università di Padova sede di Verona ed il Certificate in “Contemporary Marketing” presso la U.C.L.A. Extension ( University California Los Angeles).
Ha maturato un’esperienza più che decennale presso primarie società multinazionali di revisione (Whinney Murray Ernst & Ernst poi Ernst & Whinney, Peat Marwick Mitchell & Co, Sala Scelsi Farina - BDO, KMG - Fides Certificazione poi KPMG Peat Marwick Spa).
L’esperienza professionale maturata l’ha portato a collaborare con diverse università in Italia ed all’estero (corso di revisione presso la Facoltà di Economia e Commercio di Trieste e la Scuola di Amministrazione e Controllo Aziendale di Gorizia, corso di ragioneria generale ed applicata della facoltà di Scienze Economiche e Bancarie di Udine).
Nel 1993 ha fatto parte del corpo docente esterno ai corsi di revisione presso SDA Bocconi (Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Luigi Bocconi) e presso la “Russia Economics Academy named after G.V. Plekhanov” di Mosca - C.S.I.
E’ autore per la casa editrice WKI – IPSOA del manuale “Revisore Legale” giunto alla VIII Edizione 2018 e del manuale “Organismo di Vigilanza ex D.Lgsl 231/2001” VI Edizione 2016; per la casa editrice CEDAM, ha pubblicato in passato quattro testi sull’argomento specifico e sul bilancio consolidato adottati in corsi universitari di revisione oltre che articoli apparsi in riviste specializzate.
Da lungo tempo si dedica alla formazione con seminari, convegni e giornate di studio su temi di carattere professionale.
Dal 1986 collabora con la rivista Amministrazione & Finanza.
In Italia, per alcuni networks di professionisti, organizza, dirige e segue nella pratica l’attività delle visite sindacali (ex art. 2403 c.c.) e della Revisione Legale (ex d. Lgs. 135 del 17/07/2016 in attuazione della Direttiva 2014/ 56/UE con riferimento alla soluzione dei problemi riferiti alla “rete”).

Ha curato la stesura del MOGC di varie aziende:

www.ubcspa.com
www.farmaremma.it
www.ttesercizio.it
www.termisol.com
www.karrell.it

E’presidente dell’Organismo di Vigilanza ex d. Lgs. 231/2001 di:

www.karrell.it
www.ubcspa.com

Pubblicazioni 1
Revisione

Revisore Legale
●  VIII edizione, 2018

Segnalato tra i principali testi di riferimento dal MEF – RGS (Ministero dell’Economia e Finanze – Ragioneria Generale dello Stato).

Adottato quale libro di testo per il corso di laurea in Economia e legislazione dimpresa dellUniversità di Verona e del corso di laurea in Economia Aziendale, insegnamento di Revisione aziendale dell’Università di Urbino “Carlo Bo”.

Come utilizzare il manuale
Presentazione VIII edizione

La revisione legale nelle PMI
●  eBook, 2013

Verifiche del Collegio Sindacale – Controlli del Revisore Legale

Revisione contabile
Certificazione di bilancio

●  Vol. I, 1991
Aspetti generali
Tecnica dell’organizzazione e pianificazione del lavoro


●  Vol. II, 1992
Struttura ed organizzazione nella società di revisione
La verifica per cicli del controllo interno aziendale


●  Vol. III, 1993
La verifica dell’inventario fisico
La revisione del bilancio d’esercizio

Il bilancio consolidato
Metodologia e tecnica
●  1991

Aspetti della normativa in materia di revisione aziendale
●  1989

Metodologia e tecnica della revisione contabile
●  1988

Pubblicazioni 2
Organismo di vigilanza

Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001
●  VI edizione, 2016

Adottato quale libro di testo per il Corso di laurea magistrale di ingegneria gestionale (D.M. 270/04) dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Articoli

   Revisione legale

                Significatività e Risk Approach nella nuova revisione legale  •  2011
 

   Il controllo della qualità nella revisione legale

  1.  Il controllo della qualità nella revisione legale  •  2011
  2.  Le risorse umane  •  2011
  3.  Valutare le risorse umane  •  2011
  4.  La revisione delle imprese non quotate  •  2011
  5.  Elementi probativi, carte di lavoro e loro archiviazione  •  2011
  6.  Inventario fisico delle giacenze di magazzino  •  2011
  7.  Alcuni elementi per la determinazione del Rischio Intrinseco  •  2011
  8.  Budget e consuntivo ore  •  2011
  9.  Le conferme esterne  •  2011
  10.  Revisione legale e PMI: un approccio sistematico  •  2012
  11.  Evoluzione dei principi di revisione e legame con i documenti CoSO  •  2012
  12.  Il P.R. 220  •  2012
  13.  Il P.R. ISCQ 1 (1)  •  2012
  14.  Il P.R. ISCQ 1 (2)  •  2012
  15.  Attestazioni della direzione ed organi di vigilanza e controllo  •  2012
  16.  Il collegio sindacale incaricato della revisione legale e dell’analisi del rischio
     (metodo del risk approach)
      •  2012
  17.  Linee guida del MEF  •  2012
  18.  Il campionamento statistico  •  2013
  19.  Le verifiche periodiche e i relativi verbali  •  2013
  20.  D.Lgs. n. 39/2010 e suo impatto sulla normativa vigente: una sintesi  •  2013
  21.  Le «Asserzioni»  •  2013
  22.  Il Clarity Project  •  2014
  23.  La relazione del revisore  •  2014
  24.  Principio di Revisione SA Italia 250 B  •  2015
  25.  Metodologie per la determinazione del rischio di revisione  •  2015

 

   D. Lgsl. 231/2001

  1.   Riferimenti redazionali
  2.   Organo di Vigilanza e sicurezza sul lavoro: applicazioni operative


       2011

  1.   L'Organo di Vigilanza, cardine del modello di organizzazione, gestione e controllo
  2.   Archivi storici per ottenere il carattere esimente
  3.   Le check list per organizzare l’attività
  4.   La lettera di attestazione
  5.   Un approccio sistematico


       2012

  1.   Vigilanza e cura dell’aggiornamento
  2.   Sicurezza sul lavoro
  3.   SISTRI: reati ambientali e di abbandono rifiuti
  4.   OdV: Sistema integrato di controlli


       2013

  1.   Il risk management secondo il «Modello» ex D.Lgs. 231/2001
  2.   Il risk assessment secondo il «Modello» ex D.Lgs. 231/2001
  3.   Il Modello ex D.Lgs. n. 231/2001 ed il network Global Compact
  4.   Il Modello ex D.Lgs. 231/2001: novità in vista?
  5.   Quale possibile realizzazione nelle PMI?
  6.   Complessità nella stesura e sua adeguatezza
  7.   Circolare GdF 83607/2012
  8.   D. lgsl. 231 e Controllo di gestione


       2014

  1.   “Modello” ex D. lgsl. 231/2001: informazione e formazione
  2.   Relazione annuale dell’Organismo di Vigilanza
  3.   Risk Approach e mappatura dei rischi
  4.   Sources e struttura

Offerta formativa

Revisione Legale e Controllo Qualità
La Revisione Legale nelle Società non quotate e nelle PMI

10 ore/CFU, 2 incontri

Obbligo formativo per revisori legali.

Formazione ai sensi dell’art. 5, comma 6, lett. b) del Decreto Legislativo 27 Gennaio 2010, n. 39 per l'anno 2018.
 

Programma  ●



Napoli
Giovedì 13 e venerdì 14 dicembre 2018, 8:30 – 13:30

Sala ODCEC di Napoli, Piazza dei Martiri 30


Registrazione partecipanti 8:00

Quota di partecipazione

€ 150,00 + IVA 22% = € 183,00
€ 60,00 + IVA 22% = € 73,20 per gli iscritti A.N.Do.C. di Napoli

Accredito in corso di approvazione dal MEF



Master 20 ore/CFU, 4 incontri

 

 

Programma  ●

Verona
venerdi 21 e 28 settembre, 19 e 26 ottobre 2018

Quattro incontri di 5 ore: 13:00 – 18:00
(Registrazione partecipanti 12:00)

CTC Best Western Hotel Verona
Via Monte Pastello 28
37057 S. Giovanni Lupatoto (VR)

Quota di partecipazione

€ 125,00 + IVA 22% = € 152,50 per gli iscritti ANC di VERONA
ANC Verona – info@ancverona.it – 045 574931 (Florio - Gallo)

€ 300,00 + IVA 22% = € 366,00 per i non iscritti ANC di VERONA

D. Lgs. 231/2001 e MOGC


10 ore, 2 incontri

La responsabilità amministrativa ai sensi del D. Lgs. 231/2001.

Profili normativi e costruzione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo.
 

Destinatari

Avvocati - Dottori commercialisti ed esperti contabili - Consulenti aziendali - Magistrati - Imprese e loro Governances -
Enti pubblici.

 

Programma  ●
 

 


Le offerte formative qui presentate sono già state tenute a:

Agrigento, Ancona, Arezzo, Bassano del Grappa, Belluno, Bologna, Bolzano, Brescia, Catania, Cremona, Cuneo, Genova, Gorizia, La Spezia, Lucca, Massa Carrara, Marsala, Mestre, Milano, Modena, Reggio Emilia, Padova, Pescara, Piacenza, Pisa, Ragusa, Ravenna, Rimini, San Marino, Siena, Torino, Trani, Trapani, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Verona, Vicenza.

 

●  1990 Modena   ●  2011 MEF ●  2018 Verona


Napoli
Giovedì 13 e venerdì 14 dicembre 2018, 8:30 – 13:30

Sala ODCEC di Napoli, Piazza dei Martiri 30


Registrazione partecipanti 8:00

Quota di partecipazione

€ 150,00 + IVA 22% = € 183,00
€ 60,00 + IVA 22% = € 73,20 per gli iscritti A.N.Do.C. di Napoli

Accredito in corso di approvazione dal MEF

10 ore/CFU, 2 incontri

Revisione Legale e Controllo Qualità
La Revisione Legale nelle Società non quotate e nelle PMI

A.1 Gestione del rischio e controllo interno

Concetto di significatività e metodo del “Risk Approach” (P.R. ISA Italia 315 - 320 - 330);
Caratteristiche e definizioni del sistema di Controllo Interno Aziendale A.1.1;
Documento CoSO Report I e III (P.R ISA Italia 315 App.1) Check list 9.1 - A.1.2;
Principi e tecniche per l'analisi e la valutazione del Controllo interno per Cicli operativi>;
Il MOGC ex D. lgsl. 231/2001 (cenni).

A.2 Principi di revisione nazionali ed internazionali

Principi di revisione ISA Italia.
Il Rischio di Revisione come risultato della ponderazione di: Rischio Intrinseco, Rischio di Controllo, (Rischio) Livello di individuazione o Identificazione (P.R. ISA Italia 315 - 320 - 330) A.2.13;
Check Lists: Pianificazione (P.R. ISA Italia 300) Check list 10.1 - A.2.12, Continuità Aziendale Check list 10.6 (P.R. ISA Italia 570) A.2.27.A, Corretta Amministrazione Check list 10.7.4 (P.R ISA Italia 230), Condizioni ed eventi che possono indicare rischi di errori significativi e frodi (P.R ISA Italia 240, 315 - 330) Check list 10.7.3 - A.2.7;
Indicazioni tecniche, strumenti applicativi e metodologia delle verifiche contabili. (P.R. SA Italia 250B) Check list 10.2.

A.5 Tecnica professionale della revisione

Metodologia e procedure di valutazione del rischio di revisione (P.R. ISA Italia 315 - 320 - 330);
Procedure: Definizione ed illustrazione delle verifiche di conformità e di validità, Walk through;
Documentazione, elementi probativi, metodologia, organizzazione e archiviazione del lavoro svolto (P.R. ISA Italia 230, 500 e 501) A.2.6.

B.1 Contabilità generale

illustrazione di alcuni Cicli Operativi: Ciclo Passivo (acquisti) ICQ 3 - B.1.6;
Ciclo degli investimenti: Immobilizzazioni materiali ICQ 8a - B 1.11 ed immateriail ICQ 8.b - B.1.14;
Altre procedure di revisione (Conferme esterne – Inventario e magazzino P.R. ISA Italia 500 - 505).

B.2 Contabilità analitica e di gestione

Pianificazione strategica, la tenuta della contabilità analitica, controllo della stessa e il sistema di reporting.
Procedure di analisi comparativa e controllo di gestione. (P.R. ISA Italia 520).

Relazione e Verbali del Revisore Legale

Verbali da redigere in conformità al P.R. SA Italia 250B.

Docente

Dott. Alberto Pesenato

Orario (da concordare secondo le necessità)

Due incontri di 5 ore : 12:00 – 18:00
(registrazione Partecipanti 12:00)

Sede

(da definire)

Materiale didattico

I partecipanti riceveranno 70 Slides riferite alla parte teorica e 150 carte di lavoro necessarie per espletare le procedure di revisione oggetto della trattazione ed illustrate durante il convegno . Esse comprendono le procedure per la determinazione del Rischio di Revisione (Check lists e questionari sul controllo interno), per le verifiche contabili, per le verifiche delle poste di bilancio. Il testo di riferimento consigliato è “Revisore Legale” VIII Edizione 2018 – WKI Ipsoa consigliato quale Best Practice dal MEF – RGS (Ministero dell’Economia e Finanze – Ragioneria Generale dello Stato Revisione Legale – Bibliografia) che lo ha inserito nei testi consigliati.

Quota di partecipazione

€ 150,00 + IVA 22% = € 183,00 (costo massimo proposto)

Si raccomanda ai partecipanti di dotarsi della stampa del materiale.

Verona
venerdi 21 e 28 settembre, 19 e 26 ottobre 2018

Quattro incontri di 5 ore: 13:00 – 18:00
(Registrazione partecipanti 12:00)

CTC Best Western Hotel Verona
Via Monte Pastello 28
37057 S. Giovanni Lupatoto (VR)

Quota di partecipazione

€ 125,00 + IVA 22% = € 152,50 per gli iscritti ANC di VERONA
ANC Verona – info@ancverona.it – 045 574931 (Florio - Gallo)

€ 300,00 + IVA 22% = € 366,00 per i non iscritti ANC di VERONA

Master 20 ore/CFU, 4 incontri

Revisione Legale e Controllo Qualità
La Revisione Legale nelle Società non quotate e nelle PMI

A.1 Gestione del rischio e controllo interno

 Caratteristiche e definizioni del sistema di Controllo Interno Aziendale in relazione ai (Enterprise risk management) documenti CoSO Report I e II, Check Lists: e 9.2a 9.2c (P.R ISA Italia 315 App.1 e 320 - 330): A.1.4
Il sistema di controllo interno nelle piccole e medie imprese; A.1.10
Le attività di controllo A.1.13: tipologie ed integrazioni con i rischi: Principi e tecniche per l'analisi e la valutazione del Controllo interno per Cicli operativi utilizzando appropriati questionari con illustrazione di alcuni di essi). A.1.5
Il MOGC ex D.lgsl.231/2001; A.1.15
Il SOX Serbanes Oxley Act. A.1.14

A.2  Principi di revisione nazionali ed internazionali

Il Rischio di Revisione come risultato della ponderazione tra: Rischio Intrinseco, Rischio di Controllo, (Rischio) Livello di individuazione o Identificazione; A.2.13;
Obiettivi generali (P.R. ISA Italia 200), Documentazione, organizzazione e archiviazione del lavoro svolto A.5.8;
Eventi successivi Check Lists: 10.5; A.2.26 Parti correlate Check Lists: 10.4; A.2.25;
Procedure di analisi comparativa Check Lists: 13 - A.2.22; Controllo sullo svolgimento della revisione Check list:11.1;
Le risposte del revisore ai rischi identificati e valutati Check list: 10.7.1.; A.2.15;
Valutazione degli errori identificati nel corso della revisione contabile Check list: 10.7.2; A.2.17;
Indicazioni tecniche, strumenti applicativi e metodologia delle verifiche contabili per la verifica della regolare tenuta della contabilità sociale anche come verifiche contabili periodiche (P.R. ISA Italia 250B) A.2.9;
Il controllo della qualità Check list: 10.8.; A.3.15;
Comunicazioni alla direzione A.2.10.A (P.R. ISA Italia 260 e 265);
Conferme esterne (P.R. ISA Italia 505), elementi probativi (P.R. ISA Italia 500);
Il Controllo della Qualità, Check list: 10.8.1 (P.R. ISA Italia 220 e ISCQ 1); A.2.5.A.

A.5 Tecnica professionale della revisione

Pianificazione e sviluppo del lavoro di revisione (Pianificazione) Check list: 11.1.

B.1  Contabilità generale

Cicli delle Vendite ICQ 4 B.1.7
Ciclo del personale; ICQ 7 – B.1.10
Il ciclo Finanziario ICQ 6 – B.1.19
Altri cicli (Rapporti con la pubblica amministrazione, accordi transattivi, procedimenti giudiziari ed arbitrati, consulenze e prestazioni professionali).

Docente

Dott. Alberto Pesenato

Orario

Da concordare secondo le necessità
Due incontri di 5 ore : 12:00 – 18:00
(Registrazione partecipanti 12:00)

Sede

Da concordare

Materiale didattico

I partecipanti riceveranno 70 Slides riferite alla parte teorica e 150 carte di lavoro necessarie per espletare le procedure di revisione oggetto della trattazione ed illustrate durante il convegno . Esse comprendono le procedure per la determinazione del Rischio di Revisione (Check lists e questionari sul controllo interno), per le verifiche contabili, per le verifiche delle poste di bilancio. Il testo di riferimento consigliato è “Revisore Legale” VIII Edizione 2018 – WKI Ipsoa consigliato quale Best Practice dal MEF – RGS (Ministero dell’Economia e Finanze – Ragioneria Generale dello Stato Revisione Legale – Bibliografia) che lo ha inserito nei testi consigliati.

Quota di partecipazione

€ 300,00 + IVA 22% = € 366,00

Si raccomanda ai partecipanti di dotarsi della stampa del materiale.

10 ore, 2 incontri

D. Lgs. 231/2001 e MOGC
La responsabilità amministrativa ai sensi del D.Lgs. 231/2001:
profili normativi e costruzione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo

Destinatari

Avvocati – Dottori commercialisti ed esperti contabili - Consulenti aziendali – Magistrati – Imprese e loro Governances - Enti pubblici.

Obiettivi

Il decreto legislativo n. 231 del 2001 ha introdotto nel nostro ordinamento un’autonoma responsabilità di tipo
penale e/o amministrativo a carico delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni prive di
personalità giuridica, in conseguenza di specifiche violazioni della legge penale realizzate da soggetti appartenenti alla organizzazione aziendale.

Al fine di prevenire la commissione di reati e di evitare sanzioni di tipo interdittivo e patrimoniale, il suddetto decreto prevede che gli enti predispongano un modello di organizzazione, gestione e controllo (MOGC) che garantisca trasparenza e correttezza nei processi decisionali.

Il convegno si pone come un importante momento di confronto ed attraverso una trattazione pratica del tema si analizzeranno brevemente i profili normativi e quindi si illustreranno in modo critico ed analitico alcune check lists e questionari di verifica che l’Organismo di Vigilanza usa quali strumenti di controllo e monitoraggio dei processi aziendali in conformità agli articoli 5, 6 e 7 del decreto stesso.

L’esposizione fa riferimento al volume “Organismo di Vigilanza” - VI Edizione 2016 di Alberto Pesenato – Elisa Pesenato, ove è possibile rintracciare modelli pratici e risposte a domande e problematiche di quotidiana applicazione.

Programma

Il “Modello di gestione, organizzazione e controllo” ex D. Lgsl. 231/2001

  • Scopo, struttura e caratteristiche del “Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo”
  • I reati ed illeciti previsti - cenni
  • Risk Approach nelle su 3 componenti: as is analysis, Risk Assessment, Risk Managenìment
  • “Sources” e struttura del MOGC
  • Mappatura delle attività sensibili e dei processi strumentali e protocolli
  • Organismo di Vigilanza: riferimenti al“Codice di Autodisciplina” del Comitato per la Corporate Governance, alle Linee Guida di Confindustria e circolare GdF 83607/2012
  • Organismo di Vigilanza: regolamento, prerogative e compiti:
  • Esposizione di alcune check lists, riferite ai controlli applicabili agli organi di Governance
  • Esposizione di alcuni Questionari sul Controllo Interno che riguardano il controllo delle procedure e dei protocolli delle varie Unità Operative
  • I verbali dell’OdV
  • La relazione annuale

Docente

Dott. Alberto Pesenato

Orario

Da concordare secondo le necessità
Due incontri di 5 ore: 12:00 – 18:00
(Registrazione partecipanti 12:00)

Sede

(Da stabilire) 

Materiale didattico

I partecipanti riceveranno il materiale informativo che illustra la normativa vigente e l’eventuale evoluzione.
A coloro che si iscriveranno al Seminario verrà consegnata la dispensa del Seminario così strutturata:

  1.  Reati ed Illeciti
  2.  Confronto con il Global Compact
  3. La struttura del “Modello”
  4. “Specifici Protocolli” per parti terze pretesi dal decreto (art. 6. 2 b)


Ai partecipanti al Seminario verranno consegnati gli atti contenenti:

  1. Organismo di Vigilanza – Governance - check lists:
      -  CoSO Report I
      -  Esempi di circostanze che indicano la possibile esistenza di frodi
      -  condizioni ed eventi che possono indicare rischi di errori significativi
      -  Corretta amministrazione
     
  2. Organismo di Vigilanza - Unità Operative - estratto dei Questionari sul Controllo Interno:
      -  Ciclo acquisti
      -  Ciclo Consulenze e prestazioni professionali

Quota (indicativa) di partecipazione

€ 250,00 + IVA 22% = € 305,00

Si raccomanda ai partecipanti di dotarsi della stampa del materiale.

Inizio pagina  ●